• Propedeutico alla Danza

    Propedeutico alla Danza
  • Danza Classica

    Danza Classica

    Danza accademica è il termine con il quale si intende quel particolare stile di danza teatrale più comunemente chiamata danza classica. Il termine deriva dal fatto che questo stile di danza si avvale di una tecnica accademica codificata dai maestri dell’Académie royale de danse, fondata a Parigi dal re Luigi XIV di Francia nel 1661, con l’intento di fissare e sviluppare i principi fondamentali dell’arte coreografica.
    Nel Settecento la danza classica sviluppò la sua tecnica e ampliò i virtuosismi, soprattutto maschili.
    Nell’Ottocento, il secolo nel quale la danza femminile prevalse su quella maschile, le gambe iniziarono a divenire visibili e poco dopo la metà del secolo, venne introdotto un gonnellino più corto, il tutù ed iniziarono ad apparire le scarpette da punta.

  • Danza Moderna

    Danza Moderna

    Con il termine danza moderna si definiscono gli sviluppi della danza che, a partire dalla fine del XIX secolo, portarono ad un nuovo modo di concepire la danza di scena, in contrapposizione al balletto classico-accademico, risultato di una serie di cambiamenti di pensiero. Nata come ribellione nei confronti della danza accademica, ritenuta troppo rigida e schematica, la danza moderna intendeva procedere alla ricerca di una danza libera, che inizialmente veniva spesso praticata attraverso l’assolo, eseguito spesso in spazi non teatrali, per marcare un forte contrasto con lo sfarzo dei grandi balletti. La danza moderna non rifiuta l’utilizzo innaturale del corpo, tuttavia prefersice movimenti e gesti lineari che esprimano la personalità del danzatore a partire dalla naturalità.

  • Danza Contemporanea

  • Hip-Hop

    Hip-Hop

    L’hip hop è un movimento culturale nato nell’anno 1973. Cuore del movimento è stato il fenomeno dei Block party: feste di strada, in cui i giovani afroamericani e latino americani interagivano suonando, ballando e cantando a ritmo della musica che è in 4/4. Parallelamente il fenomeno del writing contribuì a creare un’identità comune in questi giovani che vedevano la città sia come spazio di vita sia come spazio di espressione: ogni persona era libera di esprimere i propri sentimenti con questo nuovo metodo musicale. Negli anni ottanta/anni novanta, gli aspetti di questa cultura hanno subito una forte esposizione mediatica varcando i confini americani ed espandendosi in tutto il mondo. Lo stile dell’hip hop prende origini da jazz, funk, disco, rhythm and blues e reggae.

  • Break Dance

    Break Dance

    Nasce a metà degli anni ‘70 nel Bronx. Agli inizi erano semplici movimenti della “capoeira” brasiliana, con cui neri e sudamericani volevano mettersi in mostra per le strade dei sobborghi di N.Y. Successivamente questi movimenti base hanno subito modifiche secondo lo stile di ogni esecutore ed hanno preso vita propria, creando così una nuova danza molto acrobatica, mai vista prima. La straordinaria novità portata dalla Break Dance consiste nel “contatto con il suolo”. In nessun altro stile, fino ad allora, si erano studiati ed approfonditi movimenti al suolo. La Break Dance, inoltre, è sempre stata caratterizzata da passi e movimenti estremamente spettacolari.
    Negli anni ‘80 fu inserita nel programma del Black Power Movement (associazione nera molto famosa negli USA) per cercare di risolvere i problemi di violenza tra le bande rivali della gente di colore. La supremazia su un territorio, così, non venne più determinata da cruenti scontri, ma da sfide di Break in cui la squadra che mostrava maggiori abilità tecniche e migliori acrobazie vinceva sull’altra.

  • House

    House
  • Swing

    Swing

    Lindy Hop

    è la forma più autentica di ballo Swing, evolutasi dal Charleston e da altre danze jazz negli anni 20 ed esplosa poi nella Swing Era degli anni 30 e 40. Si diffuse da Harlem, a New York, dove nacque, atraverso tutti gli Stati Uniti per arrivare poi in tutto il resto del mondo sotto forme diverse, e sbarcare in Europa ed in Italia dopo la Liberazione, nel 1945. Deve il suo nome, a quanto dice la leggenda, a Charles Lindbergh ed al suo famoso “salto” (‘hop’) attraverso l’Atlantico a bordo del suo aereo. In altre parti del mondo si chiama anche Jitterbug. Il Lindy Hop è molto famoso per i passi acrobatici, ma non è questo il solo aspetto di questo ballo. Può essere ballato nel sociale su tempi lenti e veloci ed è perfetto per tutte le età e per tutti i livelli di allenamento fisico. Vi chiederete allora, cosa rende il Lindy Hop così speciale e perchè è diventato una vera e propria follia collettiva? Perchè più di ogni ballo al mondo, il Lindy Hop si balla sulla musica; è caratterizzato da una continua connessione con il partner, dà libero sfogo alla creatività del singolo, attraverso l’improvvisazione, ma soprattutto ha una fortissima componente sociale Il Lindy Hop si è sviluppato parallelamente alla musica swing nell’atmosfera delle sale da ballo americane degli anni 20,30 e 40, e lo spirito sociale permane. Non avete bisogno di un partner per imparare (a lezione si cambia spesso) e non dovete raggiungere alcuna abilità particolare prima di poter cominciare a ballare nel sociale – tutti i livelli ballano assieme. Sia gli uomini che le donne si chiedono l’un l’altra di ballare, ed è generalmente riconosciuto da tutti che ballare in pista con il maggior numero di partner possibili sia il modo più indicato per migliorare velocemente il vostro Lindy Hop – non dimenticatevene mai, anche quanto pensate di essere “arrivati”!

    Balboa

    oggi, è un termine che si usa per descrivere un insieme di balli nati in California del Sud durante gli anni 20 e 30. Il Balboa delle origini è una forma di ballo swing che ebbe origine nel 1915 e poi crebbe in popolarità negli anni 20 e 30. Si balla principalmente in posizione chiusa ed è interamente basato sulla guida con il corpo- L’arte di questo ballo è la sottile comunicazione tra il ballerino e la ballerina, che comprende cambi di peso che, molti degli osservatori, da fuori non riescono neppure a vedere. Per questo motivo il Balboa viene considerato spesso un Ballo per i ballerini, più che un ballo per gli spettatori. Si balla su un’ampia varietà di tempi ed in spazi estremamente ridotti; spesso i ballerini di Balboa prediligono però i tempi veloci (oltre i 300 bpm). Esiste anche una versione estremamente lenta del Balboa, che consente più spazio per l’improvvisazione e per la fantasia. Il Balboa cambierà il vostro modo di intendere il ballo di coppia e vi darà degli spunti per migliorare le guide e la comunicazione con il partner.

    Jazz Roots

    Il Jazz Vernacolare Afro Americano nasce alla fine del 1800 ed affonda le sue radici nei balli che i Neri Africani portarono con sè in America, come schiavi. QUesta forma di danza si sviluppò assieme alla musica Jazz a New Orleans. A partire dagli anni 30 e poi fino a tutti gli anni 60, il Jazz si è poi trasformato, dalla sua forma vernacolare, in forma di ballo teatrale. In questo corso esploreremo le basi ed i passi che hanno dato vita alla Jazz Dance; Il corso non è in coppia e vi incoraggerà ad utilizzare il vostro corpo in maniera nuova, a sentire la musica ed a sviluppare la vostra capacità interpretativa e di improvvisazione. Nel corso dell’anno si apprenderanno elementi di Tap, coreografie originali dell’epoca (Shim Sham, Big Apple, Tranky Doo), Chorus Line e nuove routine. Imparare a ballare il Jazz delle origini vi aiuterà a crescere anche come ballerini di Lindy Hop e di Swing in generale.

    • Silvia Palazzolo

      Silvia Palazzolo

      Swing Lindy Hop, Jazz Roots, Social Dance

      Swing

      Lindy Hop, Jazz Roots, Social Dance

  • Rock ‘n Roll Acrobatico

  • Danza del Ventre

  • Caraibico

    Caraibico

    La salsa è il ballo di coppia danzato sulle note dell’omonimo genere musicale, ed ha movimenti e regole codificate. Pur esistendo sequenze di movimenti predefinite, la concatenazione di queste l’una all’altra è basata sull’improvvisazione; sta quindi alla fantasia dei ballerini costruire i vari passi di danza durante tutto l’arco del brano. Nella salsa ritroviamo un modo di ballare legato all’improvvisazione estemporanea ed improntato soprattutto nei movimenti corporei effettuati in perfetta sintonia con il partner e con la musica.

    La struttura musicale del merengue ruota attorno agli strumenti a corda e alle percussioni; il ballo invece segue movimenti molto ritmati, per lo più delle spalle e dei piedi, dalle decise influenze africane. Tuttavia, il merengue si distingue dagli altri balli caraibici per il profondo contatto tra i partner che danzano strettamente allacciati in gran parte delle figure, e per un movimento di fianchi e di ginocchia molto pronunciato. Oltre alle figure base, la tecnica prevede una serie di volteggi semplici ma d’effetto.

    La bachata è un genere musicale latino-americano originario della Repubblica Dominicana che ha dato origine al relativo ballo di coppia. La musica presenta un suono dolce e melodico. I testi delle canzoni trattano sempre il tema dell’amore in tutte le sue sfumature, a volte in termini idilliaci e a volte in termini drammatici. Alle sue origini, intorno agli anni ‘40 del secolo scorso, era diffusa solamente nelle classi sociali più povere della Repubblica Dominicana. I testi delle canzoni esprimevano situazioni difficili che si vivevano in quel contesto sociale. E’ una danza ricca di figure, spesso importate dalla salsa o dal merengue.

    • Paola Marazzi

      Paola Marazzi

      Caraibico Salsa, Merengue, Bachata

      Caraibico

      Salsa, Merengue, Bachata

  • Tango Argentino

    Tango Argentino

    Il tango è un ballo basato sull’improvvisazione, caratterizzato da eleganza e passionalità. Il passo base del tango è il passo in sé, dove per passo s’intende il normale passo di una camminata.
    Poche regole semplici dettano i limiti dell’improvvisazione: l’uomo guida, la donna segue.
    Oltre che un ballo, è un genere musicale, per lo più in tempo binario, originario della regione del Río de la Plata tra Argentina e Uruguay come espressione popolare, e artistica, che comprende musica, danza, testo e canzone.
    Pur essendo il tango tradizionale una musica molto sincopata, non si utilizzano nell’esecuzione strumenti a percussione, e gli strumenti utilizzati vengono suonati in modo del tutto particolare per dare forti accenti di battuta e segnature ritmiche.

  • Liscio

    Liscio

    Il liscio è un ballo di coppia nato in Romagna tra la fine del XIX secolo e i primi decenni del XX secolo che col passare degli anni si è diffuso in tutta Italia con prevalenza per l’Italia del Nord. Comprende tre danze: Mazurca, Valzer, Polka. Deve il suo nome alle movenze dei ballerini che usano scivolare, strusciare i piedi, quindi andare via liscio.
    Il liscio romagnolo, danze folk romagnole, è caratterizzato da un’esecuzione brillante ed è probabilmente il più conosciuto.
    Rispetto al liscio romagnolo, il liscio emiliano non si basa sui fiati ma sulla fisarmonica in origine, l’organino bolognese.
    Il liscio piemontese è più lento di quello romagnolo ed eseguito principalmente da fisarmonica, clarinetto, sassofono e voce.

    • Pierangelo Lavezzato

      Pierangelo Lavezzato

      Liscio/Standard

      Liscio/Standard

    • Franca e Pietro

      Franca e Pietro

      Liscio/Latini

      Liscio/Latini

  • Ginnastica Artistica/Acrobatica

    Ginnastica Artistica/Acrobatica

    E’ un tipo di ginnastica, eseguita su una base musicale che prevede la combinazione di movimenti, elementi coreografici e complessi elementi di acrobatica attraverso un preciso lavoro posturale. Si svolge a coppie, in terzetti, una squadra dove prevale il lavoro di gruppo, la fiducia e la responsabilità di ciascuno nei confronti degli altri compagni ma dove è comunque indispensabile l’apporto individuale. È una disciplina che impegna l’atleta sia sotto il profilo fisico che psicologico. L’atleta di tale disciplina, il ginnasta, deve essere dotato di forza, velocità, elevata mobilità articolare e coordinazione.

  • Ginnastica terza età

    Ginnastica terza età

    Con l’espressione “ginnastica dolce” si indica un tipo di attività fisica caratterizzata dalla bassa intensità. Si tratta di una ginnastica eseguita con movimenti lenti, graduali, a basso impatto. E’ un esercizio ginnico soft studiato per avvicinare al movimento persone sedentarie, anziani o coloro che hanno problemi di tipo ortopedico e non possono eseguire gli sport tradizionali. La ginnastica dolce consiste in movimenti semplici: piegamenti, allungamenti e stretching, eseguiti in modo da non richiedere a muscoli e articolazioni eccessivi sforzi.

  • GINNASTICA POSTURALE

    • Nicola

      Nicola

      Thai Chi Chuan

      Thai Chi Chuan

  • Zumba

    Zumba

    La Zumba è una forma di fitness musicale di gruppo che utilizza i ritmi e i movimenti della musica afro-caraibica, mixati con i movimenti tradizionali dell’aerobica. Ha come obiettivo principale creare un alto consumo calorico grazie alla sua intensità variabile. Inoltre le musiche e le coreografie hanno lo scopo principale di divertire il praticante in modo da fargli dimenticare lo sforzo fisico. Le coreografie sono create appositamente per fornire un lavoro di alta intensità cardio-vascolare e un’alta dose di tonificazione su gambe e glutei principalmente.

  • Tonificazione

    Tonificazione

    GAG

    STEP TONO

    Power Fit

  • Pilates

    Il metodo PILATES è un sistema di allenamento sviluppato all’inizio del 900 che trae ispirazione da antiche discipline orientali quali lo Yoga e Do-in. Tale metodo permette di migliorare la propria postura, di tonificare la muscolatura e di raggiungere una forma fisica più armoniosa, oltre a rilassare la mente!

  • Pole Dance

    La pole dance è una fusione tra arte circense e danza. E’ una forma di ballo innovativa che unisce l’atleticità  alla grazia dei movimenti inserendo anche prese acrobatiche di varia difficoltà.

    In Italia questa disciplina incomincia a intravedersi nel 2000 con l’apertura delle prime scuole.  Nel 2010 viene ufficialmente riconosciuta come disciplina sportiva.

    La pole dance si suddivide in diverse varianti quali, per esempio, la Pole Fitness/Acrobatic che valorizza il lato atletico e sportivo dei movimenti,  l’Exotic Pole Dance improntata sulla gestualità  femminile che prevede l’ utilizzo di tacchi vertiginosi o la Contemporary pole dance che valorizza invece  il lato coreografico e artistico mettendo sullo stesso piano l’atleticità e l’espressività corporea messa in pratica attraverso la danza.

    Nessuna di queste varianti prescinde da un adeguata (e intensa) preparazione fisica al fine di incrementare forza, resistenza, flessibilità e coordinazione e da esercizi finalizzati all’acquisizione di una buona musicalità . Un lavoro davvero completo che consente di bruciare calorie e al tempo stesso di tonificare tutto il corpo.

    Anche se certamente chi ha già delle basi di Ginnastica o di Danza è più agevolato, la disciplina è accessibile a tutti, uomini e donne senza limiti fisici ne’ di età.

    • Lorenzo La Licata

      Lorenzo La Licata

      Pole Dance

      Pole Dance

  • Brazilian Jiu Jitsu

    Brazilian Jiu Jitsu

    Il Brazilian jiu-jitsu (anche BJJ) è un’arte marziale, uno sport da combattimento e un metodo di difesa personale che si specializza nella lotta ed in particolare nel combattimento a terra. La disciplina insegna come suo fondamento che una persona più piccola e debole può difendersi con successo da un assalitore più grande e forte tramite l’utilizzo di appropriate tecniche come leve, chiavi articolari e strangolamenti, portando lo scontro al suolo.

  • Tai Chi Chuan

    • Nicola

      Nicola

      Thai Chi Chuan

      Thai Chi Chuan

  • Karate

    • Giuseppe Bordonaro

      Giuseppe Bordonaro

      Karate

      Karate

  • Difesa Personale

    • Lorenzo Pozzolo

      Lorenzo Pozzolo

      Brazilian Jiu Jitsu

      Brazilian Jiu Jitsu

  • Kick Boxing

    • Stefano Loria

      Stefano Loria

      Kick Boxing

      Kick Boxing

  • Judo

    • Federico Cavanna

      Federico Cavanna

      Judo

      Judo

  • Thai Boxe

    • Lorenzo Pozzolo

      Lorenzo Pozzolo

      Brazilian Jiu Jitsu

      Brazilian Jiu Jitsu